La struttura della pelle

Ogni essere umano é, per così dire, “avvolto” dalla pelle. La pelle rappresenta una sorta di involucro ed é un organo di importanza vitale che adempie diversi compiti. E’ l’organo più esteso dell’uomo, copre una superficie di circa 2 metri quadri e costituisce più o meno un sesto del peso corporeo.

Per poter assolvere le numerose funzioni, la pelle si articola in vari strati, più o meno come una cipolla. In ogni strato ci sono delle tipiche strutture cellulari, che hanno compiti importanti.

Andando dall’esterno verso l’interno, la pelle (detta anche cute) é composta da:

  1. Epidermide
  2. Derma (o corio)
  3. Ipoderma (o tessuto sottocutaneo)

1.L´epidermide

L’epidermide é lo strato più superficiale della pelle. Essa é a sua volta composta da 5 strati differenti:

  • Strato corneo
  • Strato lucido
  • Strato granuloso
  • Strato spinoso
  • Strato basale

Lo strato corneo, lo strato lucido e lo strato granuloso sono costituiti da cellule morte cheratinizzate. Nello strato granuloso si forma lo stadio preliminare della cheratina, una sostanza che si espande nello strato superiore lucido sotto forma di una massa simile al grasso. Le cellule cheratinizzate si spingono da questo strato in direzione della superficie della pelle da dove vengono progressivamente espulse. Si può dire che l’uomo “cambia pelle” ogni 27 giorni.

Lo strato spinoso e lo strato basale dell’epidermide sono invece costituiti da cellule viventi. Esse provvedono costantemente al rifornimento dei tre strati superiori della pelle, nei quali le cellule vengono nuovamente espulse. In caso di ferite, nello strato basale si formano le nuove cellule che permettono alla ferita di chiudersi lentamente.

2. Il derma

Il derma é elastico ed é costituito prevalentemente da tessuto connettivo molle. Come l’epidermide, anche il derma é costituito da diversi strati:

  • Strato papillare
  • Strato reticolare

Le papille dello strato papillare sono saldamente legate col sovrastante strato basale dell’epidermide. Lo strato papillare è attraversato da sottili vasi sanguigni, che riforniscono la pelle di sostanze nutritive. Da qui partono anche i vasi linfatici. In esso si trovano inoltre i ricettori del caldo e del freddo. Oltre a ciò, sono presenti anche numerose cellule sanguigne ed altri tipi di cellule.
Fra le singole cellule si trova il cosiddetto interstizio, esso non é altro che uno spazio libero riempito con un liquido gelatinoso, detto anche sostanza intercellulare. All’interno di esso, le cellule possono muoversi liberamente. Ciò é molto importante perché gran parte delle cellule presenti nello spazio intercellulare fanno parte del sistema immunitario. Queste cellule entrano in azione in caso di infezioni e consentono la cicatrizzazione delle ferite.

Nello strato reticolare, il numero di cellule libere è inferiore. In compenso, esso contiene una fitta rete di fibre collagene disposta in posizione parallela rispetto alla superficie del corpo. La rete é costituita da tessuto connettivo elastico. Questa struttura fa in modo che la pelle sia tesa ed elastica. I tessuti connettivi e le fibre collagene si diramano in modo caratteristico in determinate direzioni. Inoltre, nel derma sono contenuti anche i follicoli piliferi, le ghiandole sebacee e le ghiandole sudoripare.

3.L´ipoderma

L’ipoderma é costituito da tessuto connettivo molle nel quale sono immagazzinati piccoli cuscinetti di grasso. Il tessuto connettivo viene attraversato da diramazioni di fibre resistenti del derma – simili a delle fasce elastiche - che collegano la pelle con il tessuto sottostante. A seconda di quanto sono robuste queste fasce, la pelle é in grado di spostarsi (per es. sul dorso della mano) o meno (per es. sotto la pianta dei piedi) rispetto alle strutture sottostanti.

L’ipoderma è composto da fibre di collagene molto resistenti. Andando in profondità, a seconda della parte del corpo, si trova poi la muscolatura, le ossa, la cartilagine o il grasso.

 

torna alla pagina iniziale